Inasprimento delle misure di risparmio dell’acqua nell’Istria slovena

Dalla pubblicazione sul sito https://www.koper.si/it/v-slovenski-istri-se-ostrejsi-ukrepi-varcevanja-z-vodo/

Anche se negli ultimi giorni non è aumentato il consumo dell’acqua, le riserve idriche sono limitate a causa della siccità. In collaborazione con l’azienda Rižanski vodovod e la protezione civile, i sindaci istriani hanno deciso di introdurre una serie di misure volte a ridurre il consumo idrico, ma anche il divieto completo di uso improprio dell’acqua.

Negli ultimi decenni gli appelli pubblici di usare l’acqua con parsimonia hanno contribuito a non aumentare il consumo, ma a causa della siccità nell’area dell’acquedotto del Risano e dei vicini acquedotti la situazione è molto preoccupante, le quantità dell’acqua sono a un livello critico, registrato negli ultimi anni di solito alla fine del mese di luglio. Anche negli acquedotti Istarski vodovod Buzet e Kraški vodovod Sežana la situazione è critica; possiamo evitare ulteriori riduzioni solamente con la riduzione massima del consumo. Oggi i sindaci dei comuni dell’Istria slovena hanno approvato una serie di misure e divieti, dedicati a ridurre il consumo idrico.

I sistemi di annaffiamento delle aiuole pubbliche, le docce nelle spiagge, le fontane e le fontanelle nelle superfici pubbliche rimarranno chiuse fino a nuovo avviso. Da oggi è vietato annaffiare le aiuole e lavare i veicoli, ad eccezione degli autolavaggi che usano acqua riciclata. Le aziende comunali annaffieranno gli alberi e le aiuole solamente con acqua dai serbatoi o da altre fonti idriche. Le fonti pubbliche rimarranno chiuse, i bagni pubblici invece saranno provvisti di avvisi sul consumo razionale dell’acqua.

È vietato anche lavare i cortili e riempire le piscine, i sindaci invitano le cittadine e i cittadini a ridurre il consumo dell’acqua, soprattutto coloro che si occupano di agricoltura. Con un controllo accurato della rete idrica interna potete prevenire fuoriuscite dell’acqua, si prega di informare regolarmente l’azienda Rižanski vodovod Koper su eventuali danni o guasti alla rete idrica. I sindaci invitano anche i soggetti commerciali, gli alberghieri e i privati a ridurre il consumo dell’acqua e informare i turisti e i visitatori in merito alle misure in vigore.

I sindaci rimarranno in contatto giornaliero con l’azienda Rižanski vodovod Koper, che ha già istituito un gruppo per monitorare la situazione 24 ore al giorno.

Le condizioni meteorologiche non dipendono da noi, in caso di carenza dell’acqua saranno urgenti le limitazioni ovv. le riduzioni. I sindaci sono sicuri che unendo le forze e facendo uso corretto dell’acqua, riusciremo a evitare le riduzioni e ringraziano tutti coloro che hanno rispettato i recenti appelli sulla riduzione del consumo dell’acqua. L’azienda Rižanski vodovod Koper ha già preparato un programma di attuazione delle riduzioni idriche, nel caso ciò fosse necessario. Anche la protezione civile ha già preparato il piano di distribuzione dell’acqua alla cittadinanza.

Vedi tutte le notizie